Vittoria Park Ciclismo
Storie di successo

Vittoria Park e Hoffmann Group: un’inedita sinergia ha iniziato a correre su due ruote

Vittoria Spa è uno dei principali produttori mondiali di pneumatici per biciclette: ogni giorno sono più di un milione le corse effettuate in tutto il mondo su pneumatici Vittoria. Con sede a Brembate, vicino a Bergamo,  e presente in 7 paesi con circa 1.200 dipendenti, l’azienda è un punto di riferimento nel ciclismo. Dal 2015, Vittoria ha introdotto gli unici pneumatici al grafene al mondo, rivoluzionando il settore e ottenendo oltre 41 vittorie alle ultime Olimpiadi.

La storia di eccellenza di Vittoria non si ferma qui. Nel 2022, l’azienda ha inaugurato a Brembate il Vittoria Park, primo centro dedicato all’esperienza, innovazione, ricerca e sviluppo di pneumatici per biciclette di tutte le discipline del ciclismo.

30.000 metri quadri di parco e sette chilometri di percorsi replicano gli scenari e le strade iconiche del ciclismo, tra cui anche gli sterrati della Strade Bianche di Siena e il pavé della Paris-Roubaix. In totale tredici percorsi – oltre a un auditorium, un bistrot e un’officina – dove ciclisti professionisti e amatoriali possono allenarsi o solo cimentarsi.

Loredana Calò

In un’intervista esclusiva Loredana Calò, Vittoria Park Managing Director, racconta la partnership tra Vittoria Park e Hoffmann Group, facendo un bilancio a circa un’anno dall’apertura.

La chiara mission di Vittoria, ovvero quella di produrre i pneumatici migliori al mondo, si è evoluta in Vittoria Park, un progetto unico che coinvolge atleti, amatori e aziende del settore del ciclismo e non solo. In questo contesto di eccellenza, è nata la collaborazione con Hoffmann Group, una sinergia strategica che ambisce ad andare oltre la sola fornitura di attrezzature.

Vittoria Park: un’oasi per ciclisti amatori e professionisti

Nato come parco dell’innovazione, Vittoria Park è il risultato di una visione ambiziosa volta a creare i migliori pneumatici al mondo. Ciò che iniziò come un progetto incentrato sul testing di prodotti è diventato un parco polifunzionale, aperto non solo ai professionisti del ciclismo, ma anche agli amatori e alle aziende. L’intento è stato chiaro sin dall’inizio: offrire un luogo dove innovazione e performance potessero prosperare.

Vittoria Park ha ricevuto un’accoglienza calorosa dai privati, dagli atleti e la Federazione Ciclistica Italiana. Le squadre, in particolare, lo hanno salutato come la tanto attesa risposta alla mancanza di luoghi dedicati all’allenamento degli skill tecnici in Italia. Anche l’entusiasmo degli appassionati è palpabile, lo confermano i tremila ingressi registrati nel 2023.

C’è stato un ottimo riscontro da parte delle squadre e della federazione – spiega Loredana Calò, Direttrice di Vittoria Park. Anche gli amatori della zona sono entusiasti, ma abbiamo visitatori anche da Liguria, Trentino ed Emilia Romagna. Vengono varie tipologie di ciclisti, dai più avanzati ai beginners. Abbiamo anche lanciato un’Academy per i giovani con sessanta iscrizioni solo nella seconda edizione”. 

Il parco della contaminazione

Grazie ai numerosi percorsi, tra cui anche la nuova pista da ciclocross e le aree adrenaliniche, Vittoria Park richiama anche gli amanti di gravity e freestyle, di cui ha due grandi ambassador, Torquato Testa e Diego Caverzasi. Non solo, disegnato dall’archistar Laura Gatti, con un polmone verde di cinque ettari e oltre trecento alberi di tutti i continenti, ha aperto le proprie porte alle aziende, ospitando eventi, corsi di formazione, team building, conferenze stampa.

“Uno dei miei obiettivi – racconta Calò – è di fare di Vittoria Park anche un hub per costruire sinergie con i player del settore ma anche altre aziende,  favorendo ogni tipo di contaminazione”.

Vittoria Park Pump Track

Hoffmann Group e Vittoria Park: una sinergia di valore

In un contesto proiettato alla contaminazione, Vittoria Park ha stretto collaborazioni di prestigio con aziende provenienti da settori diversi da quello del ciclismo. Tra queste, emerge la partnership con Hoffmann Group, una sinergia che va oltre la semplice fornitura di attrezzature, fondata su valori condivisi come innovazione, sostenibilità e centralità del cliente. Hoffmann Group ha già organizzato eventi aziendali e corsi formativi in Vittoria Park, di cui ha attrezzato l’officina con pareti forate e banchi da lavoro con piano in bambù GARANT GridLine.

Hoffmann Group ha sposato appieno il concept del nostro parco. Tutto l’arredo è in legno, richiama la natura e volevamo che il parco entrasse anche negli ambienti chiusi che viviamo ogni giorno. Quando abbiamo visto la linea di arredamento in bambù, era assolutamente perfetta per noi

Parete attrezzata GARANT

Leggi anche...

Sistema di gestione automatica degli utensili: così Cavanna Group ha ridotto gli sprechi del 40%

Federico Hoffmann Group Italia

CIAC e Hoffmann Group insieme per formare gli operatori metal-meccanici del futuro

Cristina

USTER: ancora più competitivi e produttivi grazie a GARANT Automation Basic

Cristina